H. Andrea

Luogo:

Sentenza di rinvio a giudizio


Imputati entrambi del delitto di cui all’art. 1 D.L.L. 22/4/45 n.142 in relazione all’art. 5 D.L.L. 27.7.1844 n.159, per avere posteriormente all’8 settembre 1943 collaborato col tedesco invasore, ed in particolare. Il 1° per avere svolto attiva opera di spionaggio a favore del comando germanico di Pino D. M., presso il quale prestava servizio di interprete, al quale denunciava tra l’altro nel febbraio 1945 i fratelli Sertorio Renato ed Arnaldo quali antifascisti e favoreggiatori dei partigiani [ill.] dei rifugiati in Svizzera, aggravando in tal modo la posizione del primo, che era stato originariamente “fermato” quale sospetto autore di contrabbando di riso con la Svizzera e che a seguito delle nuove accuse di carattere politico dovette subire oltre due mesi di carcere riacquistando la libertà soltanto per effetto dell’insurrezione del 25 aprile; per avere inoltre sollecitato i tedeschi del comando di Pino a commettere, nei riguardi di talune persone del luogo, per le loro tendenze antinazifasciste, ingiustificate persecuzioni, soprusi e grevi minacce, prima fra tutte quella deportazione in Germania; per infine denunziato al comando germanico di Como il maresciallo della Guardia di Finanza Cafagna Giuseppe, accusandolo di essere elemento ostile ai tedeschi e di esercitare lo spionaggio a loro danno.

Il 2°: per avere, la mattina del 27 novembre 1943, alla sede del comando di Pino L.M. presso il quale prestava servizio di interprete, e dove erano stati poco prima condotti in stato di arresto per essere interrogati certi Baldelli Mario, Perego Francesco e la famiglia ebrea Sonnino, fornito al comandante germanico, prima che questi iniziasse l’interrogatorio, e senza esserne stato richiesto, precise informazioni sui sentimenti antifascisti del Baldelli, del [ill.] e del dott. Luigi Roncari e sull’attività clandestina svolta da costoro per favorire l’espatrio di ebrei e di perseguitati politici.

Non presente

Anno:
1946

Tribunale:

Procuratore del Regno presso la Corte Straordinaria di Assise di Varese

Presidente:
Non citato

Tipologia di accusa:
Delazione

Accusati:

mostra tutti

Vittime:

mostra tutti

Collocazione:

Procuratore del Regno presso la Corte Straordinaria di Assise di Varese